La carie dentale, questa sconosciuta: prevenzione e principali cause

  • carie-dentale-prevenzione-cause

La carie dentale, questa sconosciuta: prevenzione e principali cause

Oggetto: presentazione contenuti relativi alla carie dentale ed al ruolo dell’Igiene Orale della sua prevenzione

CARIE
[cà-rie]

“Patologia multi fattoriale a carattere infettivo.
Tale condizione infettiva precede il segno clinico
della malattia: la carie dei denti”.
Ministero della Salute Repubblica italiana


Presso il PUNTO, primo Studio Professionale di Torino completamente dedicato all’Igiene Orale, abbiamo deciso di dedicarci in maniera specifica alla prevenzione della CARIE DENTALE con l’obiettivo di contribuire concretamente alla salute ed al benessere dei nostri pazienti partendo da quelli più piccoli e sensibili come i bambini.

La carie è una patologia tanto nota quanto purtroppo ancora oggi particolarmente diffusa. Può coinvolgere sia i denti della serie decidua, i così detti “denti da latte”, che i denti permanenti, con la possibilità di compromettere la salute sia dei bambini che degli adulti.

La carie colpisce i tessuti minerali dei quali si compongono i denti provocando inizialmente la loro demineralizzazione, la perdita di sostanza minerale, che progressivamente  può condurre alla comparsa delle caratteristiche cavità cariose.

carie-dentale-dettaglio

Carie particolarmente estese e profonde possono coinvolgere la parte vitale dei denti, causa di dolore anche molto intenso, e portare in alcuni casi alla perdita di vitalità del dente (necrosi pulpare).

Qualora ulteriormente trascurate, le carie possono poi arrecare infezioni profonde con reazioni infiammatorie quali gli ascessi o determinare la parziale o complessiva compromissione sia delle corone che delle radici dei denti fino, in ultima analisi, a dare luogo alla necessità di loro estrazione.

Risulta quindi evidente quanto sia importante intercettare le carie precocemente al fine di trattarle in maniera opportuna, prima che procedendo diventino così gravi da compromettere l’integrità e la salute del dente e della bocca,  rendendo necessari interventi ricostruttivi o protesici più invasivi, complessi ed economicamente costosi.

Queste informazioni sono note e diffuse, largamente accessibili anche attraverso internet e i suoi principali motori di ricerca.

Non tutti sanno invece che la carie rappresenta solamente il SINTOMO di una patologia complessa, la patologia cariosa appunto, di carattere infettivo, ovvero che si può trasmettere tra gli individui e definita come multifattoriale.

La patologia cariosa, perché possa realizzarsi, richiede infatti la presenza di molteplici fattori o cause tra le quali la principale è la presenza nella bocca di specifici batteri (principalmente Streptococchi Mutans e Lattobacilli) che producono acidi in grado di “sciogliere” i minerali del dente.

Gli acidi sono prodotti  partendo dai cibi introdotti con l’alimentazione, in particolare gli zuccheri (il saccarosio), la seconda fondamentale causa delle carie. Maggiore la quantità di zuccheri consumati o più alta la frequenza di assunzione, maggiore è il rischio di sviluppare carie.

I batteri si accumulano e possono sviluppare le carie quando il controllo igienico domiciliare, la pulizia quotidiana della bocca, risulta carente o inadeguata.

Altri fattori oltre quelli già riportati sono riconducibili alle caratteristiche dei denti, al loro stato di minealizzazione, alla loro posizione, a fattori genetici e quindi strettamente correlati a ciascun individuo, ma anche a fattori ambientali, comportamentali, a particolari attività lavorative e a contesti sociali ed economici (fonti: Ministero della Salute, OMS Organizzazione Mondiale della Sanità).   

Fortunatamente la patologia cariosa, la carie ed i suoi effetti possono essere prevenuti e la prevenzione primaria, quella cioè finalizzata ad evitare completamente la sua comparsa fin dalla primissima infanzia, è riconosciuta da un lato come obiettivo principale di salute e dall’altro quale strumento di “cura” migliore e più efficace.

Conoscere la natura della patologia cariosa, comprendendo come le differenti cause /fattori possono esprimersi in ciascun individuo è fondamentale per selezionare ed intraprendere le più appropriate azioni preventive che comprendano:

  • informazione ed educazione dei pazienti
  • adozione di comportamenti e abitudini utili alla prevenzione ed alla salute
  • adeguata alimentazione ed abitudini alimentari
  • corrette procedure di igiene orale domiciliare ed uso di prodotti specifici
  • definizione e verifica nel tempo dello stato di rischio individuale per la patologia cariosa
  • attività cliniche professionali  esclusive per ciascun individuo e controllo nel tempo.

Negli articoli articoli successivi verranno illustrati i particolari circa le modalità, gli strumenti ed i servizi accessibili da parte dei pazienti e finalizzati alla prevenzione della patologia cariosa nelle differenti fasce di età, dai bambini agli individui in età adulta, secondo le “Linee guida nazionali per la promozione della salute e la prevenzione delle patologie orali” elaborate e diffuse dal Ministero della Salute a cui al PUNTO facciamo riferimento.

Per maggiori informazioni: 011 502 597  oppure: 339 4869135

mail: info@ilpuntoigieneorale.it

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva