DOMANDE FREQUENTI

DOMANDE FREQUENTI 2017-06-05T15:39:08+00:00

FAQ CLINICHE

Cos’è la sigillatura dei solchi dei denti? Entro quale età dovrebbe essere fatta? 2017-10-13T07:35:08+00:00

La sigillatura dei solchi dei denti è una procedura di carattere preventivo che serve a ridurre il rischio di sviluppo delle carie nei denti definitivi  principalmente molari e premolari.

La procedura consiste nell’applicazione di una speciale resina plastica sulle superfici masticatorie dei denti in modo da chiudere i piccoli solchi naturali qui presenti che molto frequentemente sono la sede di insorgenza delle carie.

La sigillatura dei denti non richiede anestesia, non è dolorosa e richiede una breve seduta in ambulatorio per l’applicazione professionale del materiale.

L’età in cui effettuare la sigillatura varia molto e dipende dal momento in cui i denti molari fanno la loro comparsa nella bocca dei bambini. Indicativamente attorno ai 6 anni per i primi molari e tra i 10 e 13 anni per i secondi molari e i premolari.

La sigillatura viene effettuata solamente dopo avere attentamente valutato il livello di rischio individuale per la patologia cariosa.

La sigillatura dei solchi è misura preventiva inclusa nelle raccomandazioni e nelle Linee Guida del Ministero della Sanità Italiano.

Approfondisci

Come funzione lo sbiancamento dentale? Fa male ai denti? Quanto dura? 2017-10-13T07:36:17+00:00

Lo sbiancamento professionale dei denti è una procedura finalizzata a ottenere o ripristinare un colore dei denti particolarmente chiaro per un sorriso esteticamente più gradevole, luminoso e in salute.

Viene effettuato in ambulatorio mediante  l’applicazione di prodotti specifici e rispettosi della struttura dei denti e dei tessuti in mood da non risultare dannoso.

Il principale princio attivo utilizzato per lo sbancamento è il perossido di idrogeno, che applicato sui denti rimuove in profondità le impurità e gli elementi in grado di rendere lo smalto dei denti scuro, opaco o poco luminoso.

Il trattamento è sicuro, non doloroso ed effettuato in base alle necessità e caratteristiche di ciascun paziente.

La durata dell’effetto sbiancante può variare da 1 a 2 anni seppur dipendente dal tipo di prodotto utilizzato e trattamento eseguito e soprattutto dalle abitudini alimentari e di igiene orale domiciliare di ciascuna persona.

Il trattamento può nel tempo essere ripetuto.

Lo spazzolino elettrico è davvero più efficace di quello manuale? 2017-10-13T07:36:53+00:00

Lo SPAZZOLINO ELETTRICO è stato ampiamente dimostrato essere più efficace ed efficiente nella rimozione della placca batterica dal cavo orale rispetto al classico spazzolino manuale.

Numerosissimi sono gli studi che dimostrano la superiorità dello spazzolamento elettrico ed in particolare lo spazzolino elettrico con testine di piccole dimensioni, rotonde, con la combinazione di movimenti rotatori e oscillatori.

Tante le versioni ed i modelli disponibili alcuni dei quali particolarmente utili in quanto indicano e regolano la pressione di spazzolamento, il tempo, la frequenza ecc. quindi un validissimo alleato per migliorare notevolmente la qualità della igiene orale domiciliare.

Lo Spazzolino elettrico è sicuro non provoca danni o lesioni ai denti o alle gengive.

Lo  spazzino elettrico con tecnologia oscillante-rotante viene raccomandato nelle Linee Guida del Ministero della Sanità Italiano.

Qual è la differenza tra il tartaro e la placca? 2017-10-13T07:37:33+00:00

Tartaro e placca vengono spesso confusi l’uno con l’altro seppur tra loro molto differenti.

In comune hanno però la capacità di alterare la salute dei tessuti gengivali, delle strutture profonde di sostegno del dente chiamato parodonto e di indurre l’insorgenza di malattie quali la gengivite, la paradentite e nel caso della placca criogenica anche delle carie dei denti.

LA PLACCA più correttamente definita BIOFILM batterico è  un insieme molto complesso di batteri e sostanze prodotte dai batteri stessi che si accumula progressivamente nel cavo orale a livello dei denti, delle gengive, delle protesi ecc.

Questo biofilm tende a maturare, crescendo in termini di numero di batteri (arrivano a contarsi decine di milioni di batteri nella bocca) ed in termini di qualità di questi batteri che passano progressivamente da batteri poco aggressivi a specie batteriche particolarmente nocive.

Più il BIOFILM ha tempo di maturare, maggiore diventa la sua attività tossica nei confronti della bocca e del corpo umano.

Per questo motivo è necessario rimuovere più volte al giorno ed in maniera accurata questi batteri dalla bocca mediante strumenti adatti ( spazzolino, filo interdentale, scovolini ecc.) con tecniche opportune ed individualizzate.

IL TARTARO si forma invece quando il BIOFIM batterico si arricchisce dei sali minerali contenuti nella saliva e si solidifica aderendo tenacemente alle superfici. Il tartaro si può formare sia sopra il margine delle gengive che in profondità sotto gengiva.

Il tartaro non può essere rimosso con lo spazzolino a casa ma deve essere eliminato grazie a procedure di rimozione professionale in ambulatorio.

Cosa è la gengivite? E la parodontite? 2017-10-13T07:38:26+00:00

La GENGIVITE e la PARODONTITE sono entrambe condizioni infiammatorie a carico dei tessuti del cavo orale e determinate dall’azione di batteri specifici.

Gengivite e Parodontite fanno parte di un gruppo di patologie definite PARODONTOPATIE particolarmente diffuse e frequenti nella popolazione.

In particolare la GENGIVITE coinvolge i tessuti gengivali ovvero quei tessuti che circondano superficialmente i denti ed è caratterizzata da sintomi tipici quali il sanguinamento, il gonfiore, il mutamento del colore dei tessuti da rosa a rosso scuro, solo episodicamente associata a dolore.

Grazie a procedure ambulatoriali di decontaminazione e rimozione dei batteri e ad una ottimale igiene orale  domiciliare la gengivite può essere eliminata e non lascia segni dopo la sua guarigione.

La PARODONTITE (conosciuta come piorrea) è invece una malattia sempre di origine batterica che coinvolge i tessuti profondi attorno al dente: la radice del dente, l’osso ed il legamento che vincola la radice all’osso.

Questa infiammazione cronica se non trattata precocemente e in maniera corretta porta alla distruzione dell’osso e del legamento compromettendo progressivamente la stabilità del dente fino alla necessità di provvedere alla estrazione.

La parodontite può essere trattata e guarita ed i denti preservati anche se generalmente permangono i segni della malattia quali recessioni dei tessuti attorno ai denti.

Gengiviti e parodontiti esprimono i loro effetti non soltanto nel cavo orale, bensì possono coinvolgere e compromettere seriamente la salute generale delle persone.

Per questo motivo è fondamentale non sottostimare queste malattie, intercettarle e trattarle il più precocemente possibile.

La pulizia dei denti è dolorosa? 2017-10-13T07:41:34+00:00

La pulizia professionale dei denti meglio definita come seduta professionale di igiene orale è una procedura clinica utile non solo alla rimozione di placca e tartaro responsabili della insorgenza e permanenze di malattie di denti e gengive bensì funzionale a recuperare e mantenere nel tempo la salute della bocca.

La procedura clinica si effettua in ambulatorio utilizzando strumenti ed apparecchiature e materiali specifici. Il tempo di trattamento e variabile in rapporto alle caratteristiche e necessità individuali e può richiedere svariati appuntamenti per completare il trattamento di igiene professionale.

Non è un procedimento doloroso e nel caso di una eccessiva sensibilità dei tessuti è possibile applicare sostanze atte a contenere o eliminare il fastidio durante la strumentazione.

La pulizia dei denti rappresenta solamente la componente tecnica di un percorso di trattamento più complesso, organico e completo di carattere individuale e finalizzato a creare le condizioni per il recupero e mantenimento della salute nel tempo attraverso un rapporto di collaborazione e sinergia tra il paziente e il professionista della salute orale.

Ogni quanto dovrei eseguire la pulizia dei denti? 2017-10-13T07:41:58+00:00

L’intervallo di tempo tra una seduta e quella successiva è decisamente variabile ed individuale.

Le caratteristiche e le necessità cliniche vengono inizialmente assieme individuate e condivise; un programma personalizzato di igiene orale professionale viene definito per ciascun paziente al fine di garantire il trattamento più adatto e le tempistiche di intervento più utili.

Gli intervalli di tempo vengono poi continuamente rivalutati in base al mutare delle necessità.

gli intervalli possono variare da pochi mesi sono ad un massimo di 6-8 mesi.

Chi è l’IGIENISTA DENTALE e che differenza c’è con il Dentista? 2017-10-13T07:43:37+00:00

l’IGIENISTA DENTALE  è un operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge compiti relativi alla prevenzione delle affezioni orodentali su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all’esercizio della odontoiatria.

L’igienista dentale:

  • a) svolge attività di educazione sanitaria dentale e partecipa a progetti di prevenzione primaria, nell’ambito del sistema sanitario pubblico;
  • b) collabora alla compilazione della cartella clinica odontostomatologica e provvede alla raccolta dei dati tecnico-statistici;
  • c) provvede all’ablazione del tartaro e alla levigatura delle radici nonché all’applicazione topica dei vari mezzi profilattici;
  • d) provvede all’istruzione sulle varie metodiche di igiene orale e sull’uso dei mezzi diagnostici idonei ad evidenziare placca batterica e patina dentale motivando l’esigenza dei controlli clinici periodici;
  • e) indica le norme di una alimentazione razionale ai fini della tutela della salute dentale.

L’igienista dentale svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale, su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all’esercizio della odontoiatria.

Come faccio a sapere se ho una carie? 2017-12-06T12:25:10+00:00

Il sintomo più comune riferito dai pazienti in merito alla carie è sicuramente il DOLORE ai denti. Il dolore è determinato dal coinvolgimento o peggio dalla compromissione del nervo contenuto nella parte più interna del dente, questo a causa dell’estremo sviluppo della lesione curiosa.

Il dolore ai denti è quindi indicativo di una lesione cariosa già avanzata per la quale è indicato un trattamento specifico da parte dell’odontoiatra.

Le conoscenze e le tecniche attuali permettono però in ambito professionale di intercettare le carie in fase molto più precoce grazie ad una serie di sintomi caratteristici, garantendo così la possibilità di intraprendere azioni finalizzate a conservare o ripristinare l’integrità e la salute del dente.

Per questo è importante sottoporsi a controlli periodici durante i quali tutte le superfici dei denti vengono osservate anche con sistemi di ingrandimento e con telecamere speciali per individuare i segni iniziali delle lesioni cariose.

Per approfondimenti clicca qui

FAQ GENERICHE

A chi sono rivolti i servizi dello studio di Igiene orale e prevenzione IL PUNTO? 2017-10-13T07:54:20+00:00

Al PUNTO lavoriamo su appuntamento, dal lunedì al venerdì e durante la giornata di sabato su richiesta.

E’ possibile prenotare un appuntamento:

Come posso prenotare un appuntamento? 2017-10-13T07:54:53+00:00

Al PUNTO lavoriamo su appuntamento, dal lunedì al venerdì e durante la giornata di sabato su richiesta.

E’ possibile prenotare un appuntamento:

In media quanti giorni di attesa sono necessari per avere un appuntamento? 2017-10-13T07:55:42+00:00

Cerchiamo di soddisfare ciascuna necessità di termini di orari e giornate per i vostri appuntamenti.

L’ambulatorio è aperto da lunedì a venerdì ed anche al sabato su richiesta, con ampia fascia oraria.

Normalmente riusciamo a fissare il vostro appuntamento con una settimana di anticipo o tempi inferiori in rapporto alla vostra disponibilità.

E’ possibile richiede informazioni e prenotare un appuntamento:

Quali sono le modalità di pagamento accettati? 2017-10-13T07:56:31+00:00

Accettiamo pagamenti in contanti, assegni, carte bancomat o carte di credito dei principali circuiti bancari.

E’ possibile richiede informazioni circa termini di pagamento delle prestazioni

Lo Studio è facilmente accessibile? 2017-10-13T07:57:28+00:00

IL PUNTO si trova a Torino in quartiere Crocetta. L’ambulatorio si trova a piano rialzato dello stabile di Via Caboto 52.

Per agevolare l’accesso al piano rialzato in caso di necessità è disponibile per i nostri pazienti una pedana automatica.

Lo studio è accessibile anche con passeggini e carrozzine.

Facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici:

Autobus di linea n.10, 11, 12, 91 con fermata in Corso Duca degli Abruzzi; n. 58/  fermata n.1680 – Mediterraneo.

Ugualmente facilmente raggiungibile in auto:

Via Caboto, 52  si trova tra Corso Mediterraneo e Corso Duca degli Abruzzi. Lo studio si trova in zona con pagamento della sosta.